diritti e doveri dell'ospite e dell'utente

    • L'utente ha diritto ad essere assistito nel rispetto della dignità umana e della propria individualità;
    • ha diritto a ricevere informazioni complete e comprensibili in merito al Progetto Educativo Individuale (PEI) ed al suo andamento;
    • ha diritto alla conoscenza del funzionamento e dei servizi che la struttura offre;
    • ha diritto alla conoscenza dei ruoli e delle funzioni degli operatori;
    • ha diritto alla partecipazione attiva al progetto ed al programma educativo;
    • ha diritto, se ospite, di poter festeggiare presso la struttura le ricorrenze principali riguardanti la vita del minore;
    • ha diritto ad una assistenza adeguata, ad essere trattato come fruitore di un servizio che gli spetta;
    • ha diritto al rispetto della propria privacy;
    • ha diritto alla sicurezza;
    • ha diritto all'uguaglianza, senza alcuna distinzione di razza, religione, sesso, cultura;
    • ha diritto a presentare reclami, nel rispetto dei doveri e delle leggi e disposizioni vigenti.

    continua a leggere..

    i diritti dei familiari sono vincolati dalle eventuali disposizioni del Tribunale per i Minorenni e/o dai Servizi Territoriali (sociali, consultorio familiare, N.P.I.) e secondo le indicazioni stabilite dall'equipe.

    Inoltre, per una migliore fruizione dei servizi offerti e per garantire una funzionale organizzazione della struttura, si invitano gli utenti e le loro famiglie a rispettare alcune semplici norme:

    • partecipare agli incontri informativi e formativi che l'equipe organizza durante l'anno;
    • concordare la visita al minore, se ospite della comunità alloggio, con il responsabile del servizio;
    • comunicare all'educatore di turno ciò che si porta al minore, se ospite della comunità alloggio, in occasione delle visite;
    • collaborare alla realizzazione del Progetto Educativo Individuale seguendo le indicazioni fornite dall'equipe;
    • rispettare la privacy;
    • rispettare l'orario stabilito per le visite ai minori, se ospiti della comunità alloggio, e per i colloqui con gli operatori e dare tempestiva comunicazione qualora non si fosse in disponibilità a partecipare;
    • la famiglia è tenuta a comunicare tempestivamente variazioni di domicilio o recapiti telefonici;
    • Il genitore o chi esercita la patria potestà è tenuto a firmare le autorizzazioni riguardanti il minore, nonché l'informativa sulla privacy (L. 196/2003).

    Gli ospiti e le proprie famiglie sono tenuti:

    • a collaborare con le figure professionali della struttura per le attività programmate;
    • ad avere un comportamento responsabile nel rispetto e nella comprensione degli altri ospiti nonché del personale;
    • a rispettare gli arredi che si trovano all'interno e/o all'esterno della struttura;
    • 4 a non fumare.

    Comunità alloggio per Minori "La Farfalla"
    via Convento, 98060 - Piraino (ME)


    Contatti

    HACCP
    La comunità alloggio in ottemperanza a quanto previsto dai D.lgs. n° 531/92 e n° 155 del 26/05/1997 utilizza i sistemi di autocontrollo secondo i principi del sistema HACCP.

    Sicurezza
    La Cooperativa In Cammino S.C.S. ONLUS che gestisce la Comunità Alloggio è munita del Piano di Sicurezza e del DVR così come previsto dal D. Lgs. n.81/2008 coordinato con il D. Lgs. n.106 del 03/08/2009 e successive disposizioni.

    Qualità
    La Cooperativa In Cammino S.C.S. ONLUS che gestisce la Comunità Alloggio è in possesso della Certificazione di Qualità UNI EN ISO 9001:2008 per la "Progettazione ed erogazione di servizi socio-assistenziali, domiciliare e residenziale".

    Questo sito utilizza i cookie. Utilizziamo i cookie per permettere una migliore esperienza di navigazione. Cliccando ok, continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.